Home » Cronaca » Caso Deiulemar, importanti novità su censimento, posizione debitoria e tavolo di lavoro

Caso Deiulemar, importanti novità su censimento, posizione debitoria e tavolo di lavoro

Ultime dal Caso Deiulemar

Il 16 marzo u.s., l’amministratore unico della Deiulemar,  Avv. Maviglia, con tre differenti comunicati ha aggiornato i creditori sullo “status quo” della società di navigazione. Riteniamo opportuno riportare per tutti i creditori di Monte di Procida le ultime novità relative a questa triste vicenda.

Un primo importante punto affrontato dall’amministratore Maviglia è stato quello relativo al censimento oramai dichiarato ufficialmente concluso. Nel corso di questa settimana, oltre ad essere rese note le cifre ufficiali del debito in mano agli Obbligazionisti, si procederà con la convocazione di un tavolo di Lavoro dove discutere, con i rappresentanti dei creditori, le soluzioni attuabili. In proposito, l’amministratore rende noto che la partecipazione al tavolo sarà aperta a comitati di obbligazionisti e associazioni di consumatori/risparmiatori aventi una significativa base di aderenti nonché ad avvocati, commercialisti o altri consulenti che abbiano ricevuto mandato dai predetti obbligazionisti (per ciascun comitato o associazione potranno partecipare alla riunione non più di due rappresentanti).

Le richieste di partecipazione al tavolo di informazione e lavoro, debitamente sottoscritte dai proponenti (unitamente a copia dei rispettivi documenti di identità, ai relativi recapiti per le ulteriori comunicazioni, ed agli elenchi di domande e argomenti) dovranno essere inviati, almeno 3 giorni prima della data che verrà fissata per la riunione, via fax al n. 081.8838281 ovvero via e-mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected] indicando come oggetto “tavolo di informazione e lavoro”.

Un secondo chiarimento è stato fatto sulla posizione debitoria che la Deiulemar ha con le bache. Secondo i dati riportati da Maviglia i debiti bancari sono riconducibili a posizioni in euro e posizioni in dollari. Le posizioni in euro ammontano a 28.230.000,00 €  (di cui  8.630.000,00 €    a breve con scadenza entro i 12 mesi e 19.600.000,00 €   a lungo con scadenza oltre i 12 mesi). Le esposizioni debitorie in dollari invece ammontano a 62.780.000,00 USD (di cui  29.980.000,00 €    a breve con scadenza entro i 12 mesi e 32.800.000,00 €   a lungo con scadenza oltre i 12 mesi, questi ultimi sono utilizzati per la costruzione della nuova motonave Hull 117630).

A questo punto è fondamentale per tutti i creditori/obbligazionisti “montesi” agire per tempo iscrivendosi ad un comitato di creditori o dando mandato a professionisti (avvocati e/o commercialisti) di loro fiducia che possano rappresentarli al tavolo di lavoro. Solo in tal modo si può partecipare ed essere strumento di pressione per cercare di ottenere quanto possibile da quest’ennesimo caso di “risparmio tradito”.

Cristofaro Capuano
www.cristofarocapuano.it

Commenti:

Notizia interessante

Video. RIAPERTA L’ISOLA DI VIVARA. Sono montesi i proprietari. Intervista a Francesca Diana

MONTE DI PROCIDA/PROCIDA RIAPERTA L’ISOLA DI VIVARA. Sono montesi i proprietari. Intervista a Francesca Diana.