Home » Cultura » I racconti di Giosafatte del suo settimo nipote di Rosso Capuano,Villa Cerillo 20 nov 0re 17,00

I racconti di Giosafatte del suo settimo nipote di Rosso Capuano,Villa Cerillo 20 nov 0re 17,00

Antonio Pisano editore
invita alla presentazione del libro di narrativa
I racconti di Giosafatte e del suo settimo nipote

L’identità ebraica svelata
di Rosario Capuano
sabato 20 novembre 2010 – 17.00
Salone Biblioteca di Villa Cerillo, via Cerillo 57, Bacoli
Interverranno:
Gino Illiano; Francesco Pisano; Giovanni Pugliese; Ottavio Di Grazia; l’autore del libro
Moderatore Ciro Biondi

I racconti di Giosafatte del suo settimo nipote. L’identità ebraica svelata, sono l’opera prima dello scrittore napoletano Rosso Capuano. Una parte delle storie contenute nel libro è una libera trasposizione dal dialetto all’italiano dei racconti del nonno Giosafatte, mentre altre storie sono la cronaca di fatti della vita reale della comunità del luogo natio a cui lo scrittore sente di appartenere. Il sottotitolo L’identità ebraica svelata allude alla scoperta dell’autore di tracce dell’origine israelitica di una parte della comunità che popola i Campi Flegrei proprio nei racconti tramandatigli dal nonno Giosafatte, che era già evidente nella conservazione dei nomi biblici ricorrenti come Mosè, Giosuè, Giacobbe, Giosafatte, Giona, Ester, Giuditta, Lia ecc. e in diversi cognomi come Salemme, Cordova, Rabbino, Filisdeo ecc.
Ricordando suo nonno, l’autore Rosso Capuano racconta:Il nonno era un grande affabulatore e con il suo repertorio di storie, ballate, favole, racconti di vita, intratteneva i suoi nipoti, quando il freddo e il mal tempo lo costringevano a casa. Con la buona stagione, camminando lentamente con il bastone, Giosafatte incantava la gente di passaggio alla stazione di Torregaveta, capolinea sul mare della Ferrovia Cumana e qualche passante perdeva anche il treno per ascoltare la conclusione di una storia o la fine di qualche lunga ballata in versi.

Il professor Giovanni Pugliese, critico letterario, scrive a proposito della raccolta:

i racconti di Capuano sono tutti di grande bellezza e leggerezza, un ruscello carsico che riemerge in terreni disseccati, narrazioni costruite in una lingua chiara, di una maturità espressiva sorprendente..

 

Commenti:

Notizia interessante

CORONAVIRUS. 338 mila casi in 24 ore, nuovo record mondiale

Record mondiale Lo riporta l’Oms, i decessi sono stati 5.514. Negli Usa superati 7,6 milioni …