Home » Eventi » 5 progetti per Monte di Procida dagli alunni del Liceo delle scienze sociali

5 progetti per Monte di Procida dagli alunni del Liceo delle scienze sociali

Gli alunni delle classi V G e V H del Liceo delle Scienze Sociali di Monte di Procida hanno presentato, questa mattina 4 giugno 2005, presso la sala consiliare del Comune di Monte di Procida, davanti al sindaco dott. Giuseppe Nicola Coppola e a tutta la cittadinanza, 5 progetti, da realizzarsi con i finanziamenti della comunità europea e 2 proposte politiche…I progetti nascono come fase conclusiva di uno stage operativo sostenuto dai professori: Antonella. Pagnoncelli, Marianna Astino e Sergio Zucconi e con il coordinamento della professoressa I. Del Prete e la consulenza dell’esperto esterno Maria Lubrano Lavadera.

La presentazione è avvenuta alla presenza del Sindaco G.N. Coppola, l’assessore alla pubblica istruzione, la preside M. Mavelli, la dott.ssa E. Iannuzzi del Centro Nautilus, la rappresentante della Fondazione Schiano la Sig.ra Mancino, il comitato Vivi l’estate e la Pro handicap rappresentata dalla Sig.ra A. Schiano e la Pro Loco.

Erano presenti per il Liceo delle Scienze Sociali le classi IV H, III H e la IV G.

I progetti proposti saranno sottoposti alla Commissione Europea programma gioventù Istruzione e Cultura Azione 3.

I progetti:

  • Al di là della piazza
    Relatrici: Luisa Illiano, Rosanna Russolillo.

    Il progetto nasce dall’esigenza di creare spazi dediti alla conoscenza del linguaggio cinematografico e musicale. L’ obiettivo consiste nel distogliere noi giovani dalla monotonia della piazza, unico luogo di aggregazione, proponendo attività conoscitive che ci vede protagonisti della crescita sia personale che della comunità locale.Inoltre speriamo di promuovere una iniziativa locale che abbia come fine la promozione delle varie forme di comunicazione in una ottica di apertura all’altro. A fine progetto si prevede di presentare un corto cinematografico e un concerto della band musicale.

  • L’oasi della fantasia
    Relatrice: Enia della Monica.

    Il progetto nasce dall’ esigenza di offrire attività ludiche organizzate e laboratori creativi, con la finalità di esplorare se stessi e il territorio attraverso materiali naturali tipicamente Flegrei.Dettaglio dei materiali flegrei:
    tufo, conchiglie, piante officinali, fiori, foglie, sale, sabbia, farina, alghe, valve di frutti di mare, ossi di seppia, prodotti dell’orto, carta.
    Lo scopo è quello di creare una mappa e dei percorsi di riscoperta del territorio e dei suoi prodotti. Ritrovare le nostre origine contadino-marinare e riappriopriarci degli antichi sapori sostituiti da prodotti commerciali e industriali.
    Pertanto durante gli incontri proporremo ai bambini una merenda pomeridiana usando esclusivamente prodotti poveri, quali:
    pane, pomodorini, marmellate, frittatine di ortaggi succhi di frutta fresca e frutta in pezzi.

  • Non solo sogni
    Relatrice: Consiglia Carannante.

    Il progetto nasce dall’ esigenza di diffondere la cultura del teatro, ballo e canto ai giovani di età compresa tra i 15 e i 25 anni. Lo scopo è quello di favorire processi di socializzazione e integrazione attraverso laboratori di teatro, canto, ballo. Questa esperienza deve essere una possibilità per i pari di iniziare un percorso su se stessi esportabile al gruppo giovanile locale, ma in un’ottica di apertura anche verso nuove discipline e nuove conoscenze.
    Proponiamo un percorso di Arte-terapia con esperti in un’ottica futura di formazione a cascata.

  • Peter Pan
    Relatrice: Viviana Petrone

    I destinatari del progetto sono minori e disabili autosufficienti
    I laboratori saranno

    1. Laboratorio espressivo
    2. Laboratorio di Pittura e manipolazione materiali vari.

    Faremo una ricerca fra i vecchi giochi di cortile e li riproporremo nei i vicoli del nostro paese e negli spazi degli antichi casali.montesi.
    Tutte le attività si concluderanno con un momento collettivo la cui organizzazione sarà curata dal gruppo proponente supportato dai beneficiari del progetto. Tra le varie attività si prevedono visite guidate in collaborazione dei familiari accompagnatori che possono rappresentare un ulteriore, reale integrazione fra famigli e gruppo operante.

  • Medina
    Relatore: Samuele Barone

    Il progetto nasce dalla consapevolezza della presenza sul territorio di immigrati la cui integrazione risulta difficile. Il nostro intento è operare gradualmente per superare gli ostacoli che non favoriscono uno scambio culturale. ed essere anello di congiungimento fra gruppi immigrati e abitanti del luogo. Creare uno spazio informazione “la bacheca” ove raccogliere offerte di lavoro e notizie utili. Desideriamo partecipare ad una trasformazione sociale.

    A fine progetto si prevede una festa di piazza con tamorre e danze tipiche del Mediterraneo e del Nord Europa. si allestirà una sfilata di vestiti tradizionali. E saranno coinvolti i commercianti e i professionisti del posto a titolo volontario per dare all’evento una vivibilità sul territorio.

    Le proposte politiche:

  • Natale in piazza

    La classe V G ha redatto una proposta politica che riguarda le festività natalizie.

    • Luogo:Piazza XXVII Gennaio, via Giovanni da Procida.
    • Iniziative:degustazione, vendita di prodotti tipici natalizi e vini flegrei.
    • Esposizione delle varie attività artistiche di Monte di Procida(creazioni in ceramica, legno, ricami…)
    • Iniziative particolari: angolo a misura di bambino.

    Fini previsti:

    1. valorizzazione del territorio;
    2. Valorizzazione delle tipiche tradizioni natalizie di Monte di Procida;
    3. Ritrovare unità popolare;
    4. Rivalutazione del centro storico.

    Calendario:

    1. Inizio 8 Dicembre fine 6 Gennaio.
  • Il sentiero odoroso

    La classe V H ha redatto una proposta politica dopo che ha preso atto di un’evidente mancanza di zone vivibili adibite al gioco e al tempo libero.
    La classe ha individuato la località “Torre Fumo” che collega Monte di Procida a Miliscola.

    Fini previsti:

    1. messa a sicurezza della località;
    2. bonifica e sentieristica della località;
    3. organizzazione di giardini di piante officinali;
    4. viali alberati con oleandri e siepi di rosmarino;
    5. rispetto della macchia mediterranea

In un’ottica di educazione ambientale coinvolgere le scuole per creare campi di competizione, coinvolgere gli anziani, i gruppi parrocchiali, le associazioni giovanili e la Pro Loco al fine di creare un’integrazione di rete, inoltre coinvolgere le associazioni ambientaliste al fine di organizzare “campi estivi” per la riattazione e la bonifica del territorio, il sentiero potrebbe offrire l’opportunità di una passeggiata caratteristica e panoramica.

Di seguito alcune foto della manifestazione:



Alla manifestazione era presente anche una troupe televisiva di Napoli Canale 21 che ha ripreso la presentazione ed ha effettuato alcune interviste. Di seguito il servizio andato in onda sul VG21 alle 19.30 di oggi 4 giugno 2005.


Guarda il servizio di Napoli Canale 21

Pasquale Mancino

Commenti:

Notizia interessante

Video, Patrizio Buanne ad Acquamorta, il concerto e le interviste

Intervista a Patrizio Buanne di Annalisa Pilieci e Pacosmart Intervista al sindaco Giuseppe Pugliese e …