Home » Rassegna stampa » Carabinieri, il caso Pozzuoli arriva in Parlamento. A MdP arriva il Maresciallo

Carabinieri, il caso Pozzuoli arriva in Parlamento. A MdP arriva il Maresciallo

IL PRESIDENTE CENTARO: LA COMMISSIONE ANTIMAFIA APRIRÀ UN’INDAGINE

Carabinieri, il caso Pozzuoli arriva in Parlamento. A MdP arriva il Maresciallo G. Perna

PINO TAORMINA Pozzuoli. Le presunte «relazioni pericolose» tra gli ufficiali dei carabinieri e la camorra flegrea saranno oggetto di indagine anche da parte della commissione parlamentare antimafia. La richiesta del deputato Giuseppe Gambale è stata accolta dal presidente Roberto Centaro: «Dobbiamo acquisire subito la documentazione – dice il parlamentare della Margherita – e valutare l’opportunità di una visita lampo a Napoli o la convocazione in commissione dei magistrati che indagano e dei vertici dell’Arma, al fine di fare chiarezza».Il componente della commissione aggiunge: «Bisogna fare piena luce anche sull’indagine della guardia di finanza che ha visto arrestati due carabinieri che indagavano proprio sui loro colleghi». Stamattina, nell’ufficio del pm Antonio Ardituro, inizierenno gli interrogatori dei militari indagati nell’ambito dell’inchiesta: il primo a rispondere alle domande sarà il capitano Rocco Italiano, fino a due giorni fa comandante della compagnia di Pozzuoli.

Subito dopo, nelle stanze della procura antimafia, si presenteranno il maresciallo Pasquale Esposito e il capitano Francesco Sessa, anche loro rimossi dagli incarichi di comando che ricoprivano nella caserma di Arco Felice. Dovranno dare spiegazioni sulle pesanti accuse contenute negli avvisi di garanzia consegnati venerdì mattina nel corso della clamorosa perquisizione dei loro uffici.

Il 22 aprile, poi, i due ufficiali dovranno presentarsi dinnanzi alla procura militare diretta da Filippo Varrone per sostenere il secondo interrogatorio. Subito dopo è assai probabile che vengano trasferiti fuori regione, come peraltro già richiesto dai due capitani. Ma ieri mattina è stato il giorno dell’insediamento del capitano Lorenzo D’Aloia alla guida della compagnia flegrea. E’ arrivato da Sapri a Pozzuoli domenica mattina, poche ore dopo la comunicazione del comando generale, per conoscere subito l’ambiente.

Insieme a lui anche i due nuovi comandanti di stazione: a coordinare quella di Pozzuoli arriva da Marano il maresciallo Lorenzo Simeone, mentre a MONTE DI PROCIDA, proveniente da Poggiomarino, va il maresciallo Giuseppe Perna.
Lorenzo D’Aloia ha trascorso le prime ore del suo nuovo incarico a conoscere i militari della compagnia, nel corso di una serie di riunioni operative che si sono susseguite fino alle 13. La caserma è comunque ancora sotto-choc, per il blitz di quattro giorni fa.

Durante la mattinata Lorenzo D’Aloia ha avuto anche modo di incontrare il suo predecessore, il capitano Italiano. Una sorta di passaggio ufficioso delle consegne. I due hanno conversato a lungo nell’ufficio comando, affiancati anche da alcuni sottoufficiali.

da IL MATTINO del 19 aprile 2005

Commenti:

Notizia interessante

CUORE MONTESE.Una poesia in cornice per Monte di Procida da Andrea Scotto di Santolo. VIDEO

Monte di Procida. Andrea Scotto di Santolo regala al Municipio di Monte di Procida e …