Home » Rassegna stampa » La rotta della polemica

La rotta della polemica

Da IL MATTINO del 13 agosto 2003…..Le vie del mare si moltiplicano. Ma tra le polemiche. La linea Torregaveta-Procida-Ischia, varata il 7 agosto, entra infatti nel mirino della Regione.

Anna Ummarino, consigliere a Palazzo Santa Lucia, anticipa che l’assessorato regionale ai Trasporti potrebbe emanare nei prossimi giorni un atto di diffida nei confronti dell’Alilauro, la compagnia di navigazione che gestisce l’innovativa rotta.

«È probabile che abbiano avuto troppo fretta ad iniziare i collegamenti – spiega Ummarino – perché dall’incartamento in nostro possesso non risulta che la società abbia ottenuto un’autorizzazione all’accosto sul molo di Torregaveta da parte della Regione».

Un permesso che, secondo il consigliere, è la premessa per poter iniziare le corse.
«Ben vengano iniziative di questo genere che seguono la strada dei collegamenti alternativi varata dalla Regione e che si inseriscono in un quadro di trasporto intermodale. Ma bisogna seguire l’iter burocratico e i regolamenti. E noi dobbiamo vigilare».

E intanto dal quartier generale della flottiglia Lauro, il senatore Salvatore Lauro non sembra per nulla preocupato dalle minacce che arrivano dalla Regione.

«Ma a quali autorizzazione si riferiscono? Il nostro è un servizio sperimentale e stagionale, su una linea mai fatta prima d’ora. I permessi che abbiamo sono più che sufficienti per operare».

La messa in sicurezza del molo di Torregaveta, una licenza di accosto stagionale rilasciata dalla Capitaneria di porto e così il golfo di Napoli si è arricchito di un nuovo collegamento.

«Questa sarà l’occasione per fare chiarezza – sbotta Lauro – la nostra è un’edizione sperimentale che ci servirà a comprendere il grado di attrattività degli utenti».

Ci tiene, e tanto, a spiegare ancora che il target dei passeggeri è soprattutto quello dei pendolari delle isole.

«Le prime corse sono al mattino presto, abbiamo evitato la concentrazione delle partenze degli aliscafi negli orari di punta». Senza sottovalutare, ovviamente, i flussi turistici: «I miei sono gli unici mezzi navali che possono trasportare biciclette. E questo apre lo scenario a tante iniziative culturali».

Lo scalo di Torregaveta che il sindaco di Bacoli, Antonio Coppola, intende battezzare col nome di Cuma, consente di arrivare a Procida in meno di 10 minuti. E solo una manciata di minuti in più ad Ischia. Ma il vero valore aggiunto del nuovo scalo flegreo è la vicinanza con il capolinea della ferrovia Cumana.

La metropolitana lungo la costa, vero fiore all’occhiello del sistema del trasporto campano, fa sempre più da attrazione a nuovi investimenti. È stata, infatti, l’estate-boom del metrò del mare, con corse raddoppiate e linee ad altro gradimento per il popolo dei pendolari. E alla Regione già si lavora per aumentare il numero degli scali collegati.

Pino Taormina

Commenti:

Notizia interessante

Monte di Procida, da oggi chiusi Acquamorta, il parcheggio, l’area portuale, le spiagge di Miliscola e di Torregaveta, il Belvedere Stupor Mundi e le aree giochi

Attraverso l’ordinanza n.12 del 13 marzo 2020 il Sindaco Peppe Pugliese ha disposto un’ulteriore misura …